info legacoop liguria

info legacoop liguria
logo info legacoop liguria
news sito aggiornato a Luglio 2019
La rivista online di Legacoop Liguria

Licenziamento per uso improprio di facebook

Il Tribunale di Bari, con la sentenza n. 2636 del 10/6/2019, ha considerato legittimo il licenziamento di una dipendente che con messaggi su Facebook rivelava informazioni aziendali riservate.

 

La dipendente aveva installato sul cellulare aziendale l’applicazione Facebook e la utilizzava con il proprio profilo personale; durante un periodo di malattia il telefono era rimasto in azienda e i messaggi in arrivo sono stati controllati dal datore di lavoro, il quale ha scoperto che la dipendente utilizzava il telefono per messaggi privati nell’orario di lavoro e forniva a ditte concorrenti nominativi e recapiti di promotori dell’azienda datrice di lavoro.

 

A seguito del licenziamento per giusta causa, la dipendente ha presentato ricorso presso il tribunale del lavoro, ricorso respinto in quanto il telefono aziendale può essere controllato dal datore di lavoro.

 

La sentenza ha stabilito che “costituisce grave illecito disciplinare, tale la giustificare il licenziamento per giusta causa il comportamento del dipendente che, oltre ad installare indebitamente un profilo Facebook sul telefono aziendale e ad impiegare tale dispositivo per intrattenere frequenti e numerose conversazioni private durante le ore di lavoro, riveli informazioni e notizie riservate riguardanti l’impresa ad aziende concorrenti dirette, che possano anche solo potenzialmente agevolare l’attività di imprese rivali. La condotta è così grave da non consentire la prosecuzione neanche provvisoria del rapporto. Viene, infatti, leso irrimediabilmente il vincolo fiduciario col datore di lavoro e la relativa aspettativa sul futuro esatto adempimento della prestazione lavorativa “.